Curriculum associativo

Sezione: Attività Culturali

L'Associazione Yōshin Ryū nasce a Torino nel 1978, per opera del suo fondatore, il Dott. Cesare Turtoro, e dei suoi collaboratori.
 
Lo scopo dell'Associazione è quello di divulgare la cultura orientale e giapponese in particolare nelle sue differenti forme, dai corsi di Arti Marziali Tradizionali (Jūtaijutsu), ai corsi di Shodō (Calligrafia giapponese), di Lingua giapponese, Ikebana (l'Arte giapponese del Disporre i fiori). Gli strumenti ch'essa utilizza sono corsi, mostre, convegni, dibattiti, editoria.
Particolare attenzione viene prestata a tutte le attività aventi come scopo il recupero psico-sociale, la formazione nella prevenzione del disagio e della devianza, la formazione alla sicurezza.




PROGETTO "FERRANTE APORTI"
Dal 1981 fino al 1995, la Yōshin Ryū ha collaborato con l'ARCI nella progettazione e realizzazione del progetto “Ferrante Aporti”, all'interno dell'omonimo Istituto di Detenzione Minorile a Torino, nell'attività relativa alle discipline orientali.

Nel 1985 il progetto si allarga a tutte le attività sportive (in collaborazione con la UISP e con la Polisportiva Centrocampo): calcio, ping-pong, tennis, pallavolo, atletica, mountain-bike.

Dal 1990 fino al 1995, oltre alla parte sportiva, l’Associazione presenta e realizza un progetto riguardante le attività “cultural-artistiche”, quali: manutenzione, falegnameria, musica, pelletteria, comunicazione, oggettistica.

Nel 1990 l'Associazione progetta e realizza un convegno sulle devianze minorili all'interno dell'Istituto Minorile Ferrante Aporti, dal titolo "Una proposta educativa verso il 2000: arti marziali, un linguaggio in più"

PROGETTO NOMADI
Dal 1987 al 1991 collabora con l'ARCI ad un progetto, sponsorizzato dall'Ufficio Stranieri e Nomadi del Comune di Torino, su alcuni interventi sportivi a favore di gruppi di extracomunitari e nomadi (in base al progetto, una parte delle attività, oltre che in palestra, si svolgeva nei campi dei nomadi stessi) che prevedevano attività di discipline orientali e di pallavolo.

DOCUMENTARIO 
Nel 1987 partecipa alla realizzazione di un documentario sulle Arti Marziali, presentato l'anno successivo al 6° Torino Film Festival: "Progetto Arti Marziali".

CONVEGNO "BUJUTSU"
Nel Dicembre 1993 l'Associazione progetta e realizza un secondo convegno, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Sport e Tempo Libero della Regione Piemonte, e con l’Assessorato alla Qualità della Vita del Comune di Torino, dal titolo "Bujutsu. Fermare la lancia - le arti marziali tradizionali nella società odierna", sul tema delle arti marziali quali metodo di educazione non verbale a confronto con il disagio urbano.


GRUPPO ABELE
Dal 1994 al 2004 collabora con il Gruppo Abele, svolgendo corsi di arti marziali con i tossicodipendenti in fase di recupero e disintossicazione, in due comunità, una residenziale ed una semi-residenziale, di Torino.

PROGETTI IN COLLABORAZIONE CON IL DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA
Dal 1994 ad oggi collabora con l'Istituto di Ricerca e Formazione TAO e il Dipartimento di Psicologia dell'Università di Torino, in corsi di formazione alla persona, rivolti a tutte le categorie (educatori, medici, operatori nel sociale, dirigenti statali e privati, vigili, persone anziane). L’Associazione fornisce l'équipe di istruttori che affianca gli psicologi durante tali corsi.

CONVEGNO "HAJIME"
Nel 1995 collabora con il Dipartimento di Psicologia e l'Associazione Tao nella realizzazione del convegno "Hajime - percorsi alla sicurezza e comunicazione con gli altri".

SOGGIORNI SPORTIVI
Dal 1995 l'Associazione svolge attività di soggiorni con i ragazzi dai 6 ai 15 anni, con attività sportive, culturali, scolastiche e di pionieristica.

CONVEGNO E LIBRO "IL SENSO DELLA SICUREZZA"
Nel 1997 collabora alla stesura e alla realizzazione di un convegno sul tema della sicurezza, intitolato: "Il Senso della Sicurezza" e con la pubblicazione di un libro sugli atti del convegno oggi adottato dal Dipartimento di Psicologia dell'Università di Torino per gli studenti della facoltà (Ed.Unicopli).



PROGETTO HANDICAP
Dal 1997 l'Associazione progetta e realizza iniziative nel mondo dell’handicap con corsi specifici per le varie utenze (portatori di sordo-mutismo, portatori di handicap intellettivi e lievi tratti psichiatrici) con iniziative sportive (Discipline Orientali, arrampicata sportiva e ginnastica motoria).



FORMAZIONE POLIZIA MUNICIPALE ALESSANDRIA
Nel 2001/2002 cura la formazione del personale del comando di Polizia Municipale della città di Alessandria.


FORMAZIONE COMUNE DI TORINO
Nel 2002 cura la formazione di parte del personale del Comune di Torino: lo scopo è quello di formare gli operatori a diretto contatto con il pubblico nelle relazioni e nelle dinamiche emotive.



FORMAZIONE "UNION SECURITY"
Dal 2002 l'Associazione collabora con l'Agenzia UNION SECURITY (Agenzia di Guardie Giurate adibita alla sicurezza nel trasporto valori, nelle Agenzie bancarie, negli aeroporti – poi UNION DELTA) nella formazione del personale.

CICLO DI MOSTRE "KAGEMUSHA"
Dal 2002 progetta e realizza tre mostre sulla cultura tra Oriente ed Occidente, presso Palazzo Barolo a Torino, con il Patrocinio della Regione Piemonte, (dal 2002 al 2005):
Kagemusha, l'Ombra del Guerriero – l'Uomo, le Armi, il Gesto;
Kagemusha, l'Ombra del Guerriero – l'Uomo, il Doppio, il sé;
Kagemusha, l'Ombra del Guerriero – l'Uomo, il Corpo, l'Energia (in quest'occasione viene realizzato dalla RAI uno spezzone del Programma "Superquark", condotto da Piero Angela, avente come protagonisti Cinture Nere della Scuola e le Arti Marziali Tradizionali - poi riproposto in "Passaggio a Nord-Ovest", condotto da Alberto Angela). Ospiti della mostra, per la prima volta in Italia: il Maestro Yoshindo Yoshihara, costruttore di Katana, la spada giapponese, e Shibata Kanjuro per la costruzione dell’arco tradizionale giapponese.
Nella Primavera del 2006 progetta e realizza la quarta mostra presso i Chiostri di San Pietro in Vincoli a Torino, dal titolo “L'Uomo, l'Altro, il Confronto”.
In autunno ne progetta e realizza l'edizione invernale presso la Casa del Conte Verde a Rivoli.
 
CASA EDITRICE YOSHIN RYU
Nel 2006 nell'ambito culturale della Yoshin Ryu nasce la Casa Editrice Yoshin Ryu Kiri, per implementare la produzione editoriale e audiovisiva dell'Associazione.


CICLO DI MOSTRE "GIAPPONE, LO SPIRITO NELLA FORMA"
Nell’Autunno del 2007 idea, promuove e realizza presso Palazzo Bricherasio a Torino la prima del nuovo ciclo di mostre “Giappone, lo Spirito nella forma”, avente come sottotitolo “Ceramica e Bonsai”.
Nell’Autunno del 2008 prende il via il secondo capitolo della Serie “Giappone”, nuovamente a Palazzo Barolo, il cui tema è lo Shodo, la calligrafia artistica giapponese, dei Maestri Ogawa Taizan e Imae Midori.
Nell’Autunno 2009 si è svolto il terzo “capitolo” del trittico, dal titolo “Omote, le maschere del Teatro No”: ancora una volta a Palazzo Barolo a Torino per presentare le meravigliose opere scultoree del Maestro Nomura Ran.

TRENTENNALE DELLA SCUOLA
Il 15 Marzo 2008, presso la Fondazione Piazza dei Mestieri, con 1300 partecipanti, si tengono i festeggiamenti per il 30° anniversario della Scuola Yoshin Ryu.
Attualmente, l'Associazione vanta 12 sedi decentrate (all'interno delle quali 26 corsi per adulti e bambini) nella città di Torino ed in provincia, che operano in collaborazione con le diverse Circoscrizioni e Comuni, dando vita a vari progetti le cui finalità riguardano anche il recupero del disagio sociale e giovanile. Infine, l’Associazione realizza progetti relativi alle discipline orientali nelle scuole elementari, medie inferiori e medie superiori del territorio piemontese.

VIAGGIO IN GIAPPONE
Nell’estate 2010 l’Associazione organizza due viaggi per i propri associati in Giappone: viaggio che tocca alcune delle mete culturali e turistiche del Paese del Sol Levante.

CICLO DI MOSTRE “NINGYO”
Nell’autunno 2010 prende il via un nuovo ciclo di esposizioni, questa volta con l’obiettivo di portare in Italia il fascino delle bambole tradizionali giapponesi (“Ningyo”, le bambole tradizionali giapponesi – autunno 2010, “Karakuri”, le bambole meccaniche – autunno 2011). Palazzo Barolo si rivela nuovamente come la cornice più adatta e suggestiva per “circondare” questi stupendi oggetti d’arte nipponica.

CICLO DI MOSTRE “ORIGAMI”
L’inverno 2013 dà vita ad un nuovo dittico di esposizioni, con un tema particolarmente seguito dal grande pubblico, gli Origami, l’antica arte della piegatura della carta che ha contaminato arte moderna, design, architettura e ingegneria. Le sale di Palazzo Barolo hanno ospitato una suggestiva mostra con la collaborazione del Centro Diffusione Origami italiano, ospitando inoltre opere realizzate dai Licei artistici della città. Conferenza su architettura, origami tradizionale e origami in contesti “di confine” quali autismo e carcere hanno arricchito l’esposizione, visitata da più di 20000 persone.

FORMAZIONE POLIZIA MUNICIPALE ALESSANDRIA
Nel 2011, in collaborazione con l’Associazione TAO, cura l’aggiornamento formativo sulla sicurezza individuale e collettiva e tecniche operative degli Agenti del Comando di Polizia Municipale della Città di Alessandria.    


FORMAZIONE POLIZIA MUNICIPALE TORINO
Nella primavera del 2011, in collaborazione con l’Associazione TAO, cura la formazione incentrata sulla sicurezza individuale e collettiva e tecniche operative degli Agenti del Comando di Polizia Municipale della Città di Torino.    
Nella primavera del 2012 il progetto ha un ulteriore sviluppo, e coinvolge la formazione diretta di un gruppo di 25 formatori del Comando di Torino.

FORMAZIONE POLIZIA MUNICIPALE REGIONE PIEMONTE    
Nell’autunno 2012 il progetto di formazione delle Forze di Polizia Locali coinvolge un gruppo di agenti inviati da tutta la Regione Piemonte, progetto in collaborazione con il Settore Formazione delle Polizia Locali della Regione Piemonte.

TANABATA MATSURI     

Nell’estate del 2014 l’Associazione organizza per la prima volta a Torino una grande Festa che ricalca le modalità e le atmosfere dei “Matsuri”, le feste popolari giapponesi. Workshop sulle principali arti tradizionali nipponiche, banchetti di artigianato, ristorazione giapponese, animazione, dimostrazini ed una gara cosplay sono gli ingredienti di un evento che ha richiamato presso la Sede Centrale dell’Associazione 5000 visitatori in soli 3 giorni di apertura e che ne fa prevedere la riproposizione a cadenza annuale.

TORINO MATSURI     
Nell’estate del 2015 l’Associazione organizza la seconda sedizione della grande Festa che ricalca le modalità e le atmosfere dei “Matsuri”, le feste popolari giapponesi. Workshop sulle principali arti tradizionali nipponiche, banchetti di artigianato, ristorazione giapponese, animazione, dimostrazioni ed una gara cosplay sono gli ingredienti di un evento che ha richiamato presso la Sede Centrale dell’Associazione 7000 visitatori in 9 giorni di apertura.
Nell’estate 2016 terza edizione del Torino Matsuri. Sette giorni complessivi di workshop, ristorazione, spettacoli, dimostrazioni, conferenze, banchetti commerciali e la consueta giornata dedicata ai Cosplay.    

CICLO DI MOSTRE “BUSHI – SAMURAI E NINJA”    
Nella primavera del 2016 il MAO Museo d’Arte Orientale è la naturale collocazione del primo capitolo del nuovo dittico di mostre dedicato alla figura del guerriero giapponese. Un percorso a ritroso che inizia con manga, anime, action figure e cinematografia che ha descritto e talvolta riletto samurai e ninja. Un grande successo con oltre 10.000 visitatori per una mostra che fa già parlare del prosieguo, previsto per l'autunno 2017 dedicato al guerriero storico.

Contattaci

per maggiori informazioni:

A.S.D. Yoshin Ryu
Lungo Dora Colletta 51 e 53
10153 - Torino (TO) ITALY

Telefono: (+39) 011.24.85.659
FAX: (+39) 011.04.31.657

Contattaci